Senza via di scampo

Luogo: Piemonte

Data: 2009

Comparto produttivo: edilizia

Esito: un lavoratore è morto e un altro ha riportato lievi lesioni

Dove è avvenuto: in un cantiere edile stradale di Torino durante l’esecuzione di lavori di scavo

Cosa si stava facendo: scavo per l’allacciamento delle condutture di scarico di un edificio alle reti fognarie comunali

Descrizione infortunio: due lavoratori sono stati travolti dal crollo di una parete dello scavo che stavano eseguendo. Un lavoratore, seppellito parzialmente, è riuscito a liberarsi grazie all’intervento tempestivo dei colleghi. Il collega, invece, incastrato dalla terra sino alla cinta non è più riuscito a liberarsi ed è stato seppellito da un altro crollo avvenuto a distanza di qualche minuto.

Come prevenire:

  • predisporre adeguate armature di sostegno sulle pareti verticali dello scavo;
  • verificare le condizioni di sicurezza dei lavori nel cantiere e l’applicazione del piano di sicurezza e coordinamento;
  • adeguare il piano di sicurezza e coordinamento all’evoluzione dei lavori e alle modifiche intervenute, in particolare relativamente alla profondità dello scavo;
  • informare e formare i lavoratori, riguardo i rischi specifici a cui sono esposti e addestrarli sulle tecniche operative, sulle manovre di salvataggio e sulle procedure di emergenza.

Data di pubblicazione: giugno 2013