Storie d'infortunio

Raccontare per prevenire

Il progetto

Il sistema nazionale di sorveglianza sugli infortuni mortali e gravi raccoglie i risultati delle indagini effettuate dai Servizi di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (SPreSAL) delle ASL. Il sistema classifica le informazioni riguardanti l’infortunio (dove è accaduto, quando, in quale momento della giornata), l’infortunato (età, genere, cittadinanza, titolo di studio, mansione e anzianità lavorative) e l’evento (descrizione testuale della dinamica infortunistica, fattori di rischio individuati). Proprio la descrizione testuale dell’evento permette il recupero di informazioni sostanziali ed è oggetto di accurato esame che le valorizza mettendole a disposizione per fare prevenzione.

Le ultime storie pubblicate

Ricerca avanzata delle storie
  • Particolari categorie di lavoratori

  • Tipologia di incidente

  • Comparto

  • Genere

  • Altri dettagli

photography of white treadle on brown wooden rack

Luogo: Piemonte Data: febbraio 2020 Comparto produttivo: tessile Esito: Anna, un’operaia di 53 anni, ha subito la subaputazione di quattro dita della mano destra. Dove è avvenuto: all’interno di uno stabilimento di lavorazioni tessili di dipanatura filato. Cosa si stava facendo: Anna svolgeva un giro di controllo delle macchine quando ha notato...

→ Leggi l'ultima storia

Vittime, il libro

“Vittime” è una raccolta di racconti di infortuni sul lavoro.

Nasce per valorizzare l’impegno di quanti si sono sforzati di restituire umanità e sentimento ai protagonisti delle inchieste e alle vittime di infortunio.

Comunicare la salute attraverso le narrazioni aiuta il destinatario a contestualizzare il tema presentato e a sensibilizzarlo su cause e conseguenze.

Il sito e la comunicazione del progetto a cura di