Fermi ragazzi… Ci penso io

Luogo: provincia di Vercelli, Piemonte

Data: 2010

Comparto produttivo: cave e miniere

Esito: un lavoratore ha riportato gravi danni e l’amputazione di un braccio

Dove è avvenuto: in una cava con impianto di trasformazione e commercializzazione di materiali inerti

Cosa si stava facendo: trasferimento con nastro trasportatore di materiali inerti dalla tramoggia al mulino di frantumazione

Descrizione infortunio: il braccio di un lavoratore è stato schiacciato dagli organi in movimento mentre cercava di ripristinare il tappeto di un nastro trasportatore fuoriuscito dalla sua sede.

Come prevenire: oltre a predisporre un’adeguata schermatura delle parti in movimento, devono essere allestiti percorsi protetti e facilmente accessibili quando è prevista l’accessibilità dei lavoratori delle diverse attività (controlli, ordinaria manutenzione o interventi straordinari). L’accesso deve avvenire a impianto fermo oppure con la possibilità di interrompere tempestivamente il funzionamento oppure con la predisposizione di protezioni per tutta la lunghezza del nastro.
Inoltre, le diverse procedure devono essere spiegate chiaramente ai lavoratori accertandosi che siano comprese e utilizzate.

Data di pubblicazione: agosto 2013