Un carrello fuori dai binari

Luogo: provincia di Verbania, Piemonte

Data: 2008

Comparto produttivo: cave e miniere

Esito: un operaio ha subito la frattura di più falangi con frattura esposta e lussazione del tarso e metatarso del piede destro

Dove è avvenuto: all’interno di una galleria che affianca una condotta forzata

Cosa si stava facendo: l’infortunato stava scendendo lungo la galleria sopra un carrello che trasportava secchi di cemento per la posa di una scala in vetroresina

Descrizione infortunio: durante la discesa, il carrello è deragliato e il lavoratore, dopo aver avvisato il capocantiere che manovrava l’argano, lo ha risistemato sui binari.
La possibile mancata ricezione o l’incomprensione della trasmissione da parte del capo cantiere ha fatto sì che il cavo dell’argano continuasse a svolgersi nonostante il carrello fosse fermo. Quando il lavoratore ha risistemato il carrello sul binario, questo, privo di trazione a causa del cavo svolto, l’ha investito e travolto schiacciandogli il piede destro.     

Come prevenire: occorre: integrare il piano operativo di sicurezza, installare idonei dispositivi di protezione contro il pericolo di cadute, provvedere a formare ciascun lavoratore sulle procedure di primo soccorso e l’evacuazione dei luoghi di lavoro e a designare quelli incaricati dell’attuazione delle misure di  evacuazione dei luoghi di lavoro e, in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio e di primo soccorso e infine garantire con un’azione adeguata di controllo da parte del capocantiere, la presenza di almeno due lavoratori all’interno della galleria, durante gli spostamenti e/o i lavori.